Brett Prywitch: quando la medicina diventa arte

Healing, Humans
Healing, Humans, Brett Prywitch

Un po’ come un insolito Clark Kent/Superman, quando Brett Prywitch toglie il camice da radiologo si trasforma in un formidabile artista di x-ray art. La sua concezione d’arte lo porta a fondere la medicina con la creatività, utilizzando il corpo umano e le sue intricate strutture come strumento per creare meravigliose composizioni artistiche.

Mai perdere la passione

La passione per l’arte è sempre stata latente in lui. Da piccolo si divertiva a ritrarre il nonno mentre guardava programmi sportivi in televisione. Poi però la radiologia ha conquistato il suo cuore e, come si suol dire, “impara l’arte e mettila da parte”. Ma, nonostante pratichi la sua professione da oltre vent’anni qualcosa in lui lo ha sempre spinto a guardare oltre, ad utilizzare l’immaginazione per costruire delle forme attraverso le immagini restituite dai raggi x.

High fives 2, Bones & struts
High fives 2, Bones & struts, Brett Prywitch

“Il mio lavoro come medico è vedere, quando qualcosa va storto, cosa sta succedendo con quel particolare componente.
Vado in modalità risoluzione dei problemi. Ma a volte mi suscita un’idea dall’altra parte del mio cervello, e la sera… “

Blame game, Bones & struts,, Brett Prywitch
Blame game, Bones & struts,, Brett Prywitch

Di giorno medico, di notte e nei weekend x-ray artist. Lo studio dove Prywitch compone le sue opere si trova in fatti nella sua casa a Saint Louis in Missouri (USA), e sono stai i figli a insegnargli i fondamenti di Photoshop per poter dar colore alle sue radiografie. Infatti le sue composizioni/pattern fatte di ossa e organi sono caratterizzate da giochi di tonalità aggiunte in fase di editing. L’artista ottiene in questo modo un effetto caleidoscopico molto particolare.

Nexus 2, Symmetry, Brett Prywitch
Nexus 2, Symmetry, Brett Prywitch
Una vena comica

Prywitch rivela a volte una vena umoristica nelle sue opere. La sua prima pubblicazione artistica è stata infatti un’immagine ritraente l’iconico attore Groucho Marx fatta esclusivamente di parti del corpo, pubblicata nel 2010 sulla rivista scientifica specializzata in radiologia RadioGraphics:

“Il naso fa parte di un cuore. Le orecchie provengono da un paio di reni. Il volto è una risonanza magnetica del polso e i denti sono ossa del polso. “

Groucho Marx
Groucho Marx, Brett Prywitch
Quel che compone gli umani

Il nostro radiologo da quel momento ha cominciato ad acquistare fama, pubblicando i suoi lavori su diverse riviste scientifiche e valendogli delle proprie retrospettive, come quella alla St. Louis Artists’ Guild Gallery nel 2016 intitolata “Clearly Human II“.
Esplica il pensiero dietro a questo ciclo di opere facente parti del progetto “Humans” sul suo sito:

“I raggi x rappresentano solo una porzione di corpo esaminato, ma quando manipolati questi possono restituire una parte del corpo interamente o parzialmente e trasportare una vasta varietà di pensieri, emozioni e temi.”

Across the divide, Humans
Across the divide, Humans, Brett Prywitch

C’è n’è ancora di strada da fare per il nostro Prywitch ma contiamo che la sua inesauribile fonte di immaginazione e creatività lo porti a prosperare sia nella sua carriera come medico che in quella da nuovo volto della x-ray art.




FONTI:
Sito ufficiale dell’artista
museumpublicity.com
www.stlmag.com
hecmedia.org